Abies alba
musiche, canti  e danze tradizionali del Trentino


Progetti

ADIO LEON
Nel 1996, il gruppo ha partecipato al progetto "Adio Leon" - che ha visto la collaborazione degli Abies Alba con i gruppi "Calicanto" (Veneto) e "La Sedon Salvadie" (Friuli Venezia Giulia) - incentrato sulle musiche tradizionali del Nord Est d'Italia. "Adio Leon" ha partecipato tra gli altri festival a Folkest '96 (Friuli) e Itinerari Folk (Trento).

PROGETTO SCUOLE
Gli Abies Alba hanno svolto anche un'intensa attività concertistica presso molte scuole elementari della provincia di Trento (ma non solo!!), nell'ambito di un progetto curato dal Comprensorio C5  Valle dell'Adige. Ora il progetto si concretizza in una lezione-concerto che il gruppo tiene tutti gli anni al Teatro "Concordia" di Povo per i bambini delle scuole interessate all'iniziativa.

NEL PAESE DI ARMONIA
Il gruppo ha realizzato una cassetta di brani di composizione, specificamente indirizzati ai ragazzi: il titolo dell'incisione, è "Nel paese di armonia".

TACA A SONAR CHE BALEN LA PARIS
In collaborazione con il Gruppo Folcloristico di Castello Tesino è stato allestito uno spettacolo "... Taca a sonar che balen la Paris" incentrato in particolare sulle danze tradizionali del Trentino.

EL SALVANEL
Particolare interesse ha suscitato lo spettacolo "El Salvanel: musiche degli abitanti dei boschi" appositamente allestito per Trento ESTATE 1998 in collaborazione con il musicista Roberto Tombesi (Calicanto) e l'artista padovano Vittorio Riondato di cui sono state utilizzate le splendide maschere in cuoio.

GRANDE ORCHESTRA DELLE ALPI (GOA) - ALPEN FOLK ORCHESTRA
Un altro progetto che vede gli Abies Alba come promotori è la "Alpen Folk Orchestra" ora "Grande Orchestra delle Alpi" (debutto il 20 settembre 1998 in Val Sella nell'ambito della biennale d'arte "Artesella"), una formazione di circa 30 elementi costituita da musicisti dei gruppi "Abies Alba", "Calicanto" (Veneto), "Banda Alpina" (Lombardia), "Troveur Valdoten" (Valle d'Aosta) e "Marusic Is trio" (Slovenia). L'interessante iniziativa si è ripetuta anche nel settembre 1999, poi in valle d'Aosta nel gennaio 2000 e nel 2002, a Bellinzona nel 2003 e a Trento nella giornata inaugurale del Film Festival della Montagna nel 2004 oltre che in altre occasioni negli anni a seguire. 

ALTRI PROGETTI
Il gruppo è stato invitato a rappresentare la musica popolare trentina in occasione delle manifestazioni dedicate a Mainardo II (con concerti a Stams in Tirolo e a Castel Tirolo in Alto Adige nel 1995) ed in occasione delle celebrazioni per i 25 anni della Comunità di lavoro Arge Alp (concerto a Telfs nel settembre 1997).

LABORATORI DI MUSICA POPOLARE
Percorsi di musica popolare attraverso l'attivazione di CORSI DI BASE E AVANZATI per alcuni strumenti, come organetto diatonico, violino popolare, chitarra e plettri, tamburi a cornice ecc.

IL NUOVO CD
Il nuovo lavoro discografico a cui il gruppo ha lavorato nella primavera del 2006, è in distribuzione dal 19 dicembre 2006. Un CD di oltre 70 minuti che definisce un'ulteriore tappa - la terza dopo "In punto alla mezzanotte"nel 1994 e "Oggi non si lavora"nel 2000 - nel percorso iniziato circa quindici anni fa, che il gruppo ha sviluppato intorno alle musiche di matrice tradizionale del Trentino. Chi fosse interessato pu&ograve contattarci via e-mail o consultare le informazioni per l'acquisto nella sezione del sito dedicata alla discografia.

COMPAGNIA SUONATORI RIUNITI - PICCOLA ORCHESTRA BASCHENIS
Concerto in 25 elementi. Ensamble inedito formato da musicisti del gruppo Abies alba (Trentino) e della Bandalpina (BG).

"E' GRANDE IL POPOLO DEGLI ALBERI…”
La forza dei racconti di Mario Rigoni Stern, dove la simbiosi tra uomo e natura viene evocata come energia selvatica e salvifica, e dove si rievoca finanche l'antico prezzo per l'offesa ad un albero: la vita stessa dell'uomo! Frammenti di storie del trentino Giorgio Jellici, un altro cantore del rapporto antico con le nostre radici. Sullo sfondo le musiche della tradizione trentina rivisitate dal gruppo "Abies alba"e anche composte per l'occasione. Un viaggio alle sorgenti di un'umanità viva, senza retorica e nostalgia, per cogliere nelle parole e nella musica gli alberi, il respiro delle montagne, e l'anelito ad un rapporto pi&ugrave armonico con la natura alla quale apparteniamo.

ORCHESTRA POPOLARE DELLE DOLOMITI
www.orchestrapopolaredelledolomiti.it
 Si tratta di un ensemble decisamente inedito e particolare, che attinge con sapienza ad un'ampia paletta di colori acustici. Una formazione orchestrale composta da circa 25 musicisti appartenenti a diversi gruppi attivi nell'ambito della musica tradizionale nell'area territoriale delle Dolomiti, i "monti pallidi". Abies alba, fin dall'inizio tra i promotori del progetto, č ora il riferimento principale.


web designed by Nicola Odorizzi
Pagina aggiornata al mese di luglio 2017